Consigli per una perfetta Mise En Place

Centro Magorà

Per perfetta Mise En Place si intende apparecchiare la propria tavola in maniera impeccabile, un aspetto che ultimamente sta catturando una grande attenzione.

Riunirsi a tavola con la famiglia, con ospiti, con amici può diventare un piacevole rito, oltre che ad un momento di socializzazione e condivisione. Perchè non farlo a regola d'arte sfruttando i vantaggi del design oltre che della buona cucina?

Ecco i consigli di Fashon Casa:


 

# Organizza il tuo spazio e la tua tavola

Fai in modo che la tua tavola sia imbandita in una stanza che consenta un agevole passaggio, per non creare difficoltà ai tuoi ospiti. Puoi disporre la tavola in diagonale per guadagnare i giusti centimetri che ti consentiranno di muoverti da o verso la tua cucina comodamente. Verifica inoltre che il tavolo sia ben stabile.

Prediligi un tavolo tondo per favorire lo scambio e le relazioni dei tuoi commensali, disponendoli per quanto possibile ad uguale distanza tra loro. Meglio ancora se il tavolo ha un unico sostegno centrale: la comodità è alla base di una gradevole esperienza.
 

# La tovaglia e i tovaglioli

Disponi la tua tovaglia in modo che sia perfettamente centrata e non sbordi eccessivamente ricadendo sulle gambe del tuo ospite. Evita tessuti sintetici e preferisci colori neutri o che non vadano in contrasto con le decorazioni presenti sulla tavola. Colloca i tovaglioli al centro delle sedute o lateralmente, possibilmente. Non è necessario creare composizioni complesse con i tovaglioli, anche una presentazione sobria avrà il suo giusto effetto.
 

# Le sedute

Utilizza sedie con seduta morbida e schienale accogliente, disponendole in corrispondenza del "coperto" di ogni posto previsto nella tavola, soprattutto se quest'ultima è molto grande.


 

# Piatti e posate

Il sottopiatto è un articolo poco considerato ma dal ruolo importante: quello di conferire alla tavola un tocco di eleganza e raffinatezza. Ad esso seguono il piatto piano e il piatto fondo. Se utilizzate un servizio da tavola con fregi e decori, fate sì che questi siano rivolti in direzione dello sguardo degli ospiti. I piatti per le pietanze calde dovrebbero essere serviti tiepidi.

Attenzione alla collocazione delle posate! Vanno ordinate in base alla loro funzione: quelle da utilizzare pre prime saranno da collocare in una posizione più interna e vicina al piatto.

  • A sinistra le forchette: esternamente la più grande e, a seguire, quella per il pesce e quella per l'antipasto (più interna e vicina al piatto).
  • A destra i coltelli: partendo dall'esterno si avrà il coltello per il secondo, quindi quello per il pesce, il cucchiaio e la forchetta per le ostriche.
  • In alto, in posizione orizzontale: forchettina per il dessert (manico verso sinistra), cucchiaio (manico verso destra) e coltello da frutta.


# Bicchieri

Scegli bicchieri con un giusto compromesso tra estetica e funzionalità. Esistono molte forme, ciascuna per un utilizzo specifico:

  • Vino bianco: calice a tulipano per vini leggeri, calice renano per quelli strutturati;
  • Vino rosso: calice baloon per vini leggeri, calice borgogna per vini corposi, calice gran baloon per quelli invecchiati;
  • Dessert: flute a stelo lungo e calice stretto per spumanti secchi, coppa a calice largo per spumanti dolci.
Colloca i bicchieri diversificandoli per funzionalità. Puoi separare i bicchieri da acqua da quelli da vino, magari utilizzando differenti colori.
Ultimo aggiornamento: